Vai ai contenuti | Spostati sulla navigazione

Il territorio

Paesaggio: vista sul territorio Un cuore d’acqua, oggi quasi invisibile ma che per secoli ha determinato la vita del territorio e ancora conserva memoria di una grande tragedia del passato prossimo: è il Padule di Fucecchio, oggetto nel tempo degli interessi di Firenze, Pistoia, Pisa e Lucca. Territorio quindi di grande transito: a sud lo sfioravano nel Medioevo i pellegrini della via Francigena e a nord, dal 1933, l’osservano distratte le automobili della Firenze-Mare. Conviene invece ‘entrarci’, con calma e attenzione, iniziando dalla sorpresa naturalistica del Padule intrecciata con tante tracce di lavoro e di guerra. Dall’acqua poi della piana alla terra delle colline, lodate nella prima metà dell’ 800 “per la frequenza delle ville, castella e rusticane abitazioni, per la ricchezza dei prodotti che forniscono gli olivi, i gelsi e le foreste, e segnatamente per l’eccellente qualità dei vitigni che si coltivano”: gelsi a parte, molto poco è cambiato da allora. È semmai cresciuta la consapevolezza di poter offrire ricchezza di tradizioni e qualità di vita anche a chi arriva da fuori.


Il territorio

MUmeLOC MUSEO DELLA MEMORIA LOCALE CERRETO GUIDI